Jun 192013
 
Ci sono ancora cose che mi stupiscono!logo phallus Ecco perchè il progetto CuriosBlog vive e sopravvive! Immaginate di passeggiare per le stradine di Reykjavík, la capitale islandese... viste le temperature italiane di questo periodo suppongo che a molti piacerebbe, visto che mentre scrivo là ci sono una decina di gradi 🙂 Immaginate che inizi a piovere, quindi i vostri piani per un picnic su un prato al fresco svaniscano lentamente. Potete però ripianificare il vostro svago in un attimo, recandovi all'indirizzo Laugavegi 116. Vi troverete di fronte all'unico museo fallologico al mondo, trasferitosi qui nel 2011 dalla sede aperta nel 2006 a Husavik, cittadina del nord dell'isola. Come cosa significa fallologico?!?! Un museo di piselli! O se preferite la connotazione più medico-scientifica, peni. La stranissima collezione è curata dall'ultrasettantenne Sigurdur Hjartarson, che ebbe l'idea nel 1974 quando gli regalarono una frusta fatta con un pisellone di toro 🙂 Fino ad oggi il simpatico nonnetto ha collezionato oltre 276 "esemplari", incluso quello di un generosissimo cittadino islandese che nel 2011 rinunciò a portarsi il prezioso attributo nella tomba. E non abbiate paura di essere soli: nel 2009 undicimila persone hanno avuto la stessa vostra idea... del c...o 🙂 Vi prego infine di notare il pregevole logo, riportato in alto a destra in questo post... mirabile connubio tra geografia e anatomia! Maschiamente vostro, RoarinPenguin  
Jun 052013
 
Ho appena finito una partita al mitico Breakout... con le immagini di Google! Curiosissima (e stilosa nella realizzazione) l'idea di Big G: se nella stringa di ricerca inserite Atari Breakout e cliccate su Immagini, il vostro browser si trasformerà in una game machine da bar facendovi giocare al mitico muro da abbattere a pallinate. Google Atari Breakout La barra la controllate con il mouse, il divertimento non lo controllerete 🙂 Ataramente Vostro, RoarinPenguin
Apr 082013
 
Questa la curiosa promessa di Tronsmart e Cloudnetgo CR9, due meraviglie di miniaturizzazione tecnologica.
CloudnetGo Cr9, le prime immagini

CloudnetGo Cr9, le prime immagini

Basate sullo strafamoso ecosistema Android, sono due computer completi e molto simili (pare che Tronsmart sia venduto senza "case", mentre Cloudnet dovrebbe andare in vendita a giorni). Porta USB, Porta HDMI per collegarli al TV, 8 o 16 GB onboard e slot SD per tanta memoria, questi microsistemi sono basati su processori quad core Cortex A9 di tutto rispetto che hanno prestazioni video da paura. Tronsmart sembra disponibile da Geekbuying addirittura sotto i 100 dollari (come resistere? Aaaaahhhh) mentre per lo stiloso (dalle foto) Clounetgo prezzi e disponibilità sono ancora da venire. Naturalmente la cosa impressionante è il parco applicativo già pronto, trattandosi di sistemi basati su Android.
Schermata di Applicazioni Android

Schermata di Applicazioni Android

E certo, filmati di Youtube in HD e prestazioni video che surclassano NVIDIA Tecra... insomma, sembra un vero e proprio gioiellino. Del resto, non è tutto mela ciò che luccica no? Robottinamente vostro, RoarinPenguin
Mar 182013
 
logoDHNon mi piace fare pubblicità senza un vero motivo, ma non posso esimermi dall'includere nel CuriosBlog un post su DreamHost! Sono da poco divenuto loro cliente e ne sono entusiasta. E con me la scimmietta curiosa del CuriosBlog, che da febbraio gira su hosting DreamHost. Questi ragazzi sono proprio bravi. A partire da un rapporto prezzo prestazioni davvero notevole, con meno di nove dollari/mese per spazio/banda/mail/account/mysqldb/nonsocos'altro illimitati. Per continuare con le applicazioni one click automanutenute. Che vuol dire che posso installare WordPress (ad esempio, ne hanno uno sbadaluffo!) senza preoccuparmi di tenerlo aggiornato perchè tanto lo fanno loro... ...fino ad offrire un account di backup da ben 50 GB di puro storage, accessibile solo con rsync, ftp, sftp ed scp. Sono davvero contento di questa scelta, che per ora si sta ampiamente ripagando. Il supporto? Decisamente SOPRA le righe. Un grazie a Quasidot per avermi fatto scoprire questo bel bel servizio! Hostatamente vostro, RoarinPenguin
Jan 292013
 
No, non è dialetto milanese 🙂 Si tratta di una parola finlandese che ricorda, nella traduzione, uno degli strumenti più in uso nella Grande Rete: Firefox, o la volpe di fuoco. Deriva dalla leggenda Lappone sulle volpi artiche, ritenute uno degli animali più furbi sul pianeta. Si narra che anticamente questi animali facessero a gara per chi fosse più furbo di tutti nel trovare il percorso più breve per arrivare primo. Una di loro ne scelse uno particolarmente breve ma insidioso e pieno di crepacci. Per arrivare prima dovette correre e saltare, toccando con la bellissima coda la neve. Dal contatto scaturirono scintille di fuoco, che furono l'origine delle Luci del Nord, Revontulet appunto... conosciute altrimenti come Aurora Boreale. Perché vi racconto questo? Beh, il weekend del 19-20 gennaio 2013 ho dovuto passare un weekend in Finlandia per una serie di incontri che coprivano due settimane. Ho deciso quindi di andare in un posto incredibile: Ylläsjärvi. Un villaggio di 200 persone a 250 km circa a nord del Circolo Polare Artico. E lì, verso le 23.30 del 19 gennaio è accaduto l'incredibile! La Volpe di Fuoco è venuta a trovarmi! Bello? Beh, direi magico, mistico e meraviglioso!!! Ma giudicate voi 🙂
Dec 252012
 
Prima di tutto un caldissimo ed affettuoso augurio di Buon Natale a tutti i lettori del CuriosBlog.
Grotta di neve e luci a Lainio

Grotta di neve e luci a Lainio

Quindi abbasso subito la temperatura del post 🙂 parlandovi di un posto treschino, mistico e quasi magico. Nel mezzo della Lapponia, a 200 km circa dal Circolo Polare Artico, ogni anno verso fine novembre la quiete della zona viene rotta da un picco notevole di traffico: circa 1000 camion carichissimi di neve dirigono a Lainio, piccola località vicino a Ylläsjärvi, uno dei più grandi laghi della Finlandia. Per costruire il Villaggio di Neve, uno spettacolo di neve, ghiaccio e luci che resta operativo da dicembre a... beh, fin quando inizia a sciogliersi verso primavera inoltrata. Collegatissimo all'aeroporto di Kittilä, è aperto tutti i giorni dalle 10 di mattina alle 10 di sera, dopodiché il villaggio diventa zona esclusiva dei... residenti. Guide, operatori e i temerari che per circa 140 euri a notte decidono di dormire nell'Hotel di ghiaccio. E non preoccupatevi, non si scioglie per un po'... mentre scrivo sul posto ci sono circa -16 gradi 🙂 Invernalmente vostro, RoarinPenguin
 Posted by at 12:42 pm
Nov 052012
 
Il 5 novembre 2006 iniziava questo affascinante esperimento. 6 anni e 642 post più tardi, il CuriosBlog continua ad essere un bellissimo CyberLibro da sfogliare, pieno di curiosità senza tempo e mai obsolete. Grazie a tutti voi Lettori che con le vostre visite quotidiane tenete viva in me la passione per continuare. Affettuosamente Vostro, RoarinPenguin
Oct 182012
 
E' raro che un sito mi impressioni per genialità ma questo è studiato, concepito e realizzato per stupire anche il più incallito dei Geek! Un giochino a labirinto, e fin qui nulla di trascendentale... ma le regole per muoversi sono studiate per mettere alla prova la conoscenza base e avanzata del modus operandi di vi, il noto editor per Unix/Linux. O meglio, vim... uno dei suoi cloni più famosi che ha oltre vent'anni di vita! Un grazie @Loox per la twittata e attenzione: il sito genera dipendenza 😉 Vim-amente Vostro, RoarinPenguin  
Sep 192012
 
Una volta ogni tanto, provo a inserire nel CuriosBlog anche segnalazioni di software utili ancorchè non gratuiti, sperando di fare cosa gradita ai lettori del CuriosBlog. Da tempo ormai sono utente, conoscitore e attivo promotore per passione della mitica Mela. Lavorando però (come dicono i parenti) nel mondo dei compiuter (sì, la "i" l'ho messa apposta) mi arrivano da parenti ed amici le richieste classiche che si fanno quando qualche conoscente ha la (s)fortuna di avere a che fare con queste interessantissime masse di bit, transistor, byte, processori e compagnia cantante 😉 E qui andiamo dal "non mi fa fare questo", nemmeno il PC fosse un essere senziente in grado di negare operazioni al richiedente... ad un "mi è sparita una cosa, non so più dove l'ha messa", anche qui riconoscendo al PC una trascendenza ed una malizia scherzosa quasi umana... per passare a situazioni mistico-esoteriche quali "da un po' di tempo è più lento, non so..." oppure "si è bloccato mentre stavo scrivendo un documento, ho perso due ore di lavoro!" La cosa divertente è che in tutte queste situazioni il rapporto utente-PC (soprattutto nel mondo Windows) arriva davvero a sembrare simile al cartone animato di Tom & Jerry. Una cosa, insomma, tipo nemici-amici... o un chiaro rapporto impari tra l'utente Davide e il cattivo e gigante PC-Golia che non aspetta altro se non di giocare brutti scherzi, nascondere dati o, peggio, distruggere ore di importanti lavori. Gli americani saggiamente definiscono la maggior parte di questi casi PEBKAC: Problem Exists Between Keyboard And Chair. Per gli italofoni convinti, "il problema sta tra la tastiera e la sedia" 😉 Come risolvere quindi la situazione quando è incriminato l'anello debole della catena, l'essere umano? Fortunatamente esistono soluzioni più o meno complete, come quella proposta su questo sito: una "suite" di prodotti che serve a mitigare l'effetto di un uso sconsiderato e prolungato senza manutenzione del vostro utilissimo strumento: il PC. Accelerazione, pulizia a fondo e recupero dati sono le tre promesse principali, a un costo che (se mantenute) ritengo davvero irrisorio. Voi cosa ne pensate? Manutenutamente Vostro, RoarinPenguin
Aug 312012
 
4 giorni fa era l'ottantesimo anniversario della Lego. Sì, proprio quella dei famoserrimi mattoncini colorati. Pochi sanno che Lego deriva dalle parole danesi "Leg Godt" (giocare bene), anche se in lappone significa mettere cose insieme... tutte queste ed altre interessantissime informazioni nel video che la Lego stessa ha pubblicato per celebrare l'evento. E' bellissimo, dura meno di venti minuti e merita un posto d'onore negli annali del CuriosBlog.   Mattoncinamente vostro, RoarinPenguin