Jun 192013
 
Ci sono ancora cose che mi stupiscono!logo phallus Ecco perchè il progetto CuriosBlog vive e sopravvive! Immaginate di passeggiare per le stradine di Reykjavík, la capitale islandese... viste le temperature italiane di questo periodo suppongo che a molti piacerebbe, visto che mentre scrivo là ci sono una decina di gradi 🙂 Immaginate che inizi a piovere, quindi i vostri piani per un picnic su un prato al fresco svaniscano lentamente. Potete però ripianificare il vostro svago in un attimo, recandovi all'indirizzo Laugavegi 116. Vi troverete di fronte all'unico museo fallologico al mondo, trasferitosi qui nel 2011 dalla sede aperta nel 2006 a Husavik, cittadina del nord dell'isola. Come cosa significa fallologico?!?! Un museo di piselli! O se preferite la connotazione più medico-scientifica, peni. La stranissima collezione è curata dall'ultrasettantenne Sigurdur Hjartarson, che ebbe l'idea nel 1974 quando gli regalarono una frusta fatta con un pisellone di toro 🙂 Fino ad oggi il simpatico nonnetto ha collezionato oltre 276 "esemplari", incluso quello di un generosissimo cittadino islandese che nel 2011 rinunciò a portarsi il prezioso attributo nella tomba. E non abbiate paura di essere soli: nel 2009 undicimila persone hanno avuto la stessa vostra idea... del c...o 🙂 Vi prego infine di notare il pregevole logo, riportato in alto a destra in questo post... mirabile connubio tra geografia e anatomia! Maschiamente vostro, RoarinPenguin  
Jun 052013
 
Ho appena finito una partita al mitico Breakout... con le immagini di Google! Curiosissima (e stilosa nella realizzazione) l'idea di Big G: se nella stringa di ricerca inserite Atari Breakout e cliccate su Immagini, il vostro browser si trasformerà in una game machine da bar facendovi giocare al mitico muro da abbattere a pallinate. Google Atari Breakout La barra la controllate con il mouse, il divertimento non lo controllerete 🙂 Ataramente Vostro, RoarinPenguin