RoarinPenguin, Marco Rottigni, CuriosBlog, Curiosità
May 222008
 
Logo di Google HealthLa grande G non finisce mai di stupire. Dopo un periodo di test pilota limitato, Google Health apre finalmente al grande pubblico. Un'altra iniziativa che fara parlare moltissimo, visto che come al solito di tratta di condivisione di informazioni sensibili sulla propria privacy. Anche se l'idea mi piace moltissimo, sono sicuro che la legione polemica internettiana paventerà la solita violazione della privacy personale, ecc. ecc. con un sano chissenefrega da parte di chi questo servizio, gratuito, lo userà e tanto. L'idea si basa sull'inserimento volontario dei propri dati di salute e della propria "storia medica" in modo da semplificarne la ricerca nel momento del bisogno. La cosa interessante è che nel perfetto stile Google il progetto predilige interazione tra medici, ricercatori, assicurazioni, ospedali e pazienti e il NY Times ha già fornito diversi dettagli sul numero di partner già parte del portale. Salutisticamente Vostro, RoarinPenguin