Feb 282007
 
Sono quote da 5 grandi attori e sono spettacolarmente curiose e azzeccate, anche se la traduzione come al solito non rende la frase appieno. Ecco il motivo per cui riporto entrambe le versioni: Woody Allen"Fare sesso è come giocare a bridge. Se non hai un buon partner, meglio che tu abbia una buona mano!". "Having sex is like playing bridge. If you don't have a good partner, you'd better have a good hand!" (Woody Allen)

Billy Crystal

"Le donne hanno bisogno di una ragione per fare sesso. Gli uomini un buon posto." "Women need a reason to have sex. Men just need a place." (Billy Crystal)

Sharon Stone"Le donne possono fingere un orgasmo, ma gli uomini possono fingere un'intera relazione." "Women might be able to fake orgasms. But men can fake a whole relationship." (Sharon Stone)

Robert De Niro

"In base ad una inchiesta, le donne dicono che preferiscono spogliarsi di fronte a uomini che di fronte a donne. Dicono che le donne sono troppo "giudici", mentre gli uomini sono solo... grati." "According to a new survey, women say they feel more comfortable undressing in front of men than they do undressing in front of other women. They say that women are too judgmental, where, of course, men are just grateful." (Robert De Niro)

Steve Martin

"Il sesso è una delle esperienze più sane, belle e naturali che i soldi possano comprare." "Sex is one of the most wholesome, beautiful and natural experiences money can buy." (Steve Martin)

RoarinPenguin

 Posted by at 2:16 am
Feb 272007
 
Vestitino... oppure ...o macho?? Ma non c'è dubbio... guardaroba nuovo! Almeno, questa sembra essere stata la risposta della maggior parte delle donne intervistate su un campione di 1000 donne in 10 città statunitensi (a volte sono persino contento di vivere in Italia...)! Il 2% ha addirittura allungato il periodo a 3 anni!!! E il 48% delle intervistate sostiene che il loro capo preferito è più efficace del loro uomo nel farle sentire sexy e confidenti. Mah... che tristezza! RoarinPenguin
 Posted by at 4:16 pm
Feb 262007
 
Dimmi che chiappe hai e Ti dirò chi sei...Quantomeno curioso il metodo di un veggente cieco tedesco citato da Reuters, tale Clairvoyant Ulf Buck, a 39 anni sostiene che le chiappe di una persona hanno linee esattamente come il palmo di una mano... ed esattamente come il palmo di una mano permettono di predire il futuro ed il destino di una persona. L'operazione di preveggenza consiste nel far passare le dita sulle natiche cercando le linee che rappresentano il successo, la carriera e l'abilità artistica che si estendono dalle estremità esterne delle natiche verso l'interno 😛 ... eppoi ci sono altre 5 linee a raggiera verso l'esterno. Il Fenomeno, che abita in un villaggio vicino ad Amburgo, riceve continuamente persone che vengono un po' da tutte le parti per farsi leggere le natiche: "un sedere muscoloso a forma di mela", commenta, "indica una personalità carismatica, dinamica, confidente e spesso creativa. Una persona che si gode la vita!". Chiappe a forma di pera, secondo "l'esperto" 😉 suggeriscono qualcuno molto fedele, paziende a pragmatico. Sembra che fonti ben informate abbiano rivelato che il sogno nel cassetto del professionista sarebbe predire il futuro di... Jennifer Lopez 😀 Culinariamente 😉 Vostro RoarinPenguin
 Posted by at 9:17 am
Feb 252007
 
Chocolate FingerA Magonza un crucchino di 28 anni ha ricevuto da un conoscente italiano una bella tavoletta di cioccolata. Peccato che oltre al caco e altri ingredienti ci fosse dentro anche... un dito umano, con tanto di unghia. Oltre alla sorpresa del malcapitato la cosa ha scatenato anche una caccia al proprietario del dito da parte della polizia di Magonza che sta tuttora indagando senza risultati apprezzabili. Due sono le indagini: una di medicina-legale ed una sulla ditta produttrice, il cui nome non è stato reso noto. Fonte della notizia: Repubblica. Caloricamente Vostro, RoarinPenguin
 Posted by at 11:05 am
Feb 242007
 
Arrivano le Google AppsMossa strategico-spettacolare per Big G, cioè Google. Google annuncia la disponibilità in un sacco di lingue italiano compreso delle Google Apps in versione business, cioè a pagamento, con una Premier Edition di tutti quegli applicativi online che finora erano (e restano, per un utilizzo personale o... "standard") gratuiti. Con tanto di tabella comparativa tra caratteristiche offerte dalla versione gratuita e da quella a pagamento. La versione Premier Edition, cioè a pagamento, è offerta in trial fino al 30 aprile 2007. A partire da Docs and Spreadsheets, cioè l'elaboratore di testi e il foglio elettronico fino all'editor di pagine web passando per mail, chat, calendario ecc. Il costo? Davvero basso... si parla di 50 dollari per utente per anno per non dover più preoccuparsi di installare e manutenere costose versioni di software in locale... oltre a tutti i vantaggi della collaborazione online, tipo "io faccio un documento per un mio partner e concedo i diritti di visualizzazione ad un mio collega e di modifica ad un altro". La mossa è sicuramente interessante... va capito come reagiranno i signori di Redmond (Micro$oft) ed il resto del mercato. Ancora una volta Google stupisce per strategia e lungimiranza. RoarinPenguin
 Posted by at 4:01 pm
Feb 232007
 
UW Disinfectant WandUn po' caro, ma per gli ossessionati dell'igiene ad ogni costo 😉 è un regalo perfetto! Sto parlando di UV Disinfectant Wand, il "maghetto" in vendita su ThinkGeek.com che garantisce in 10 secondi di passaggio su tastiere, telefonini, cornette, ecc. l'eliminazione del 99,9% dei germi grazie all'uso dei raggi ultravioletti. L'attrezzo costa una settantina di dollari ed è ordinabile qui. Igienicamente Vostro, RoarinPenguin
 Posted by at 8:47 am
Feb 222007
 
ciccione.gifProprio così... la colpa dei chili di troppo (quando sono tanti) o per essere più scientifici dell'aumento della biomassa corporea ha un nome. Lo stronzone (geneticamente parlando) si chiama CB1 (sembra il robottino di Star Wars 🙂 ) ed è il gene che, interagendo con il recettore degli Endocannabinoidi che regola lipogenesi e depositi di grasse, regola il senso dell'appetito nell'organismo. La scoperta è stata fatta dal Professor Maurizio Bifulco della Facoltà di Farmacia dell'Università di Salerno e della Dottoressa Chiara Laezza dell'Istituto di Endocrinologia e Oncologia Sperimentale (IEOS) del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Napoli in collaborazione con la Dottoressa M. Gabriella Caruso dell'IRCCS "Saverio de Bellis" di Castellana Grotte, Bari. Sembra, da indiscrezioni dell'ambiente, che il gene in questione abbia commentato all'audiomicroscopio dell'intervistatore "Perchè faccio questo lavoro? Perchè... grasso è bello!". Paffutamente Vostro, RoarinPenguin
 Posted by at 9:32 am
Feb 212007
 
Microsensore per misurare la faticaUna piccola società del Vermont, la Microstrain, sostenuta finanziariamente anche dalla National Software Foundation americana, ha inventato un sensore per tracciare lo stress. La cosa carina è che questo microsensore sembra funzionare trasparentemente sia che venga impiantato su un ponte, sia... in un ginocchio umano. E comunicando via WiFi con l'esterno informa di quando il livello di stress da fatica è troppo elevato ed è necessario intervenire sul componente. L'idea sta piacendo e non mi stupirei di  vedere strumenti nel prossimo futuro tipo... monitoraggio remoto degli operai in un cantiere per determinare la rotazione dei turni ottimale. Che spettacolo! Siamo veramente nell'era della fantascienza! RoarinPenguin
 Posted by at 11:15 pm
Feb 192007
 
Logo di Free WiFi HotSpotRiprendo una segnalazione del mitico AB Techno Blog su un servizio veramente interessante. E' un motore di ricerca che permette di cercare ovunque nel mondo un HotSpot Wifi per collegarsi ad Internet gratuitamente. Solo in Italia ce ne sono ben 130 e sono in continuo aumento... e in più se siete in una zona e volete sapere quali hotspot gratuiti ci sono potete chiamare un numero verde ed un operatore Vi informerà delle condizioni della Vostra zona. Potete leggere il resto dell'articolo di AB Techno Blog qui. Wirelessamente Vostro, RoarinPenguin
 Posted by at 7:14 pm